giovedì 24 novembre 2011

Henné

La bustina di hennè comprata in erboristeria


Salve a tutte! 
In questo post volevo parlarvi dell'hennè, una tintura per capelli del tutto naturale (in effetti non so neppure se definirla una vera e propria tinta...)
L'hennè è una pianta le cui foglie, insieme all'acqua, sui capelli crea dei bellissimi riflessi rosso-ramati: essendo naturale quindi NON è una tintura permanente, ma ogni volta che farete lo shampoo piano piano se ne andrà.

Si può acquistare in erboristeria (nel mio caso questa volta l'ho comprato nell'erboristeria di una farmacia), va a peso e potete farvi consigliare dalla commessa per la dose da utilizzare sulla lunghezza dei vostri capelli; nella scelta fate attenzione a non cadere nell'errore di comprare l'hennè castano o biondo che contengono ammoniaca e quindi andranno a coprire il vostro colore naturale: acquistate quello naturale (rosso).
Come procedere una volta a casa con il vostro sacchettino di polverina verde? La prima cosa innanzitutto è spogliarvi da quei vestiti che non gradite che si macchino, quindi indossate pure la vostra t-shirt da lavoro, poi mettete la polvere (che ha un buonissimo odore di thè) in una ciotolina e iniziate ad aggiungere acqua: se non volete rischiare una broncopolmonite vi consiglio di metterla calda, o se non altro tiepida, perchè l'impasto fangoso che si andrà a creare dovrà stare come minimo mezz'ora sulla vostra testa. 
Ebbene sì: una volta aggiunta l'acqua il tutto assumerà un aspetto non molto invitante, ma voi resistete e non buttate via tutto nel WC! Per applicarlo sulla testa vi consiglio di mettervi sedute vicino alla vasca o alla doccia a testa in giù, perchè penso (non avendo mai provato) che farlo tenendo il collo piegato all'indietro sia davvero una tortura: iniziate a prendere la poltiglia che non dovrà essere nè troppo densa nè troppo liquida e a spalmarla sui capelli, massaggiando come se vi steste facendo uno shampoo (serve per far arrivare bene il colore anche alla radice dei capelli che altrimenti rimarrebbe senza tinta) e proseguite lungo tutta la lunghezza dei capelli facendo molta attenzione al davanti e all'attaccatura delle orecchie, che sono i punti dove è più difficile mettere il colore. Una volta applicata tutta la poltiglia e aver spazzolato i capelli per far arrivare la tinta su tutte le radici, se ne avanza un po' tuffateci pure la testa dentro, così, per non buttare via niente.
A questo punto con molta cautela (quindi niente movimenti bruschi) tirate su i capelli, fermateli con una pinza e mettetevi una cuffia da doccia in testa per evitare che magari qualche gocciolina scivoli e macchi intorno; controllate bene poi sul collo, fronte e orecchie che non ci sia la tinta, e nel caso toglietela con una spugnetta imbevuta d'acqua altrimenti rimarrete macchiate. Ah già, non vi preoccupate se sembra che le vostre mani abbiano improvvisamente contratto l'ittero perchè sono arancioni, basta che le laviate un paio di volte e tornano rosa come prima :)

Aspettate da mezz'ora in su, in base a quanto rossi vorrete i vostri riflessi, poi sciacquate con cura e fate un normale shampoo con balsamo.
AVVERTENZE: l'hennè rosso non è adatto ai capelli biondi perchè diventano arancioni (sul serio, stile Pel di Carota) nè a quelli bianchi (sempre per lo stesso motivo)!


Con ciò spero di esservi stata utile, grazie per la lettura :)


 La polvere di hennè

 La poltiglia 1

La poltiglia 2

 I miei capelli dopo l'hennè: non preoccupatevi, il rosso è molto acceso per via del flash!

1 commento:

  1. lo Proverò :) se ti va passa dal mio blog e diventa follower
    http://lillysdreams.blogspot.com/
    :) Baci

    RispondiElimina

A ♥ in return of your time.